In viaggio con il diabete

In viaggio con il diabete

Viaggiare con il diabete è possibile: con la giusta preparazione, una breve vacanza o un viaggio all’estero sono possibili anche per i diabetici proprio come per i non diabetici. Tuttavia è importante una buona pianificazione in modo da potersi godere un periodo spensierato il più possibile senza inconvenienti.

1) Ricordate di portare una quantità di farmaco doppia di quella presumibilmente necessario per il periodo del viaggio, per non rimanere senza farmaci in caso di un ritardo del volo o del treno o in caso di lunghe code per i rientro in macchina. Attenzione a portare tutte le diverse penne di insulina e non un tipo solo, se se ne usano di più tipi, e averne di scorta. Portare siringhe e aghi in abbondanza. Portare il glucometro e strisce e lancette per misurare la glicemia, in abbondanza;

2) Tenere sempre i medicinali a portata di mano (anche quelli di scorta) ed evitare di esporli a temperature troppo basse o troppo alte;

3) Tenere a portata di mano una fonte di glucosio a rapida azione (in caso di eventuali crisi ipoglicemiche) o degli snack in barrette (vanno bene anche crackers integrali, biscotti secchi, caramelle dure e fondenti);

4) Portate con voi (in particolare se viaggiate da soli) una dichiarazione che attesti la vostra condizione di persona con diabete, e cosa fare in caso di emergenza (per esempio in caso di crisi ipoglicemica); può essere utile indicare il numero di un contatto di emergenza (un familiare, un amico) ed eventualmente del medico curante. Se andate all’estero, traducete le informazioni essenziali in inglese;

5) Viaggi lunghi e fusi orari possono alterare la routine quotidiana. Le persone con diabete dovrebbero cercare di rispettare l’orario dei pasti e non scombussolare troppo la loro giornata; chi indossa un microinfusore, deve ricordare di adeguarne la regolazione al nuovo orario. Chiedere al diabetologo come gestire l’insulina basale se il viaggio è lungo e cambia il fuso orario;

6) Stare seduti a lungo durante il viaggio, può far aumentare la glicemia. Se possibile, ricordate di muovervi, sia in treno, che in aereo e di fare ogni tanto delle soste se viaggiate in auto. Il trekking prolungato o le lunghe passeggiate al contrario, possono far crollare i livelli di glicemia. Tenete a portata di mano degli snack;

7) Se viaggiate in aereo, portate con voi un certificato medico, con data non anteriore a 30 giorni, che attesti la necessità, quantità e modalità di assunzione e somministrazione del farmaco; il foglietto illustrativo del medicinale e un’autocertificazione attestante che il contenitore sia anti-urto e anti-rovesciamento;

8) Preparate i farmaci in un sacchetto trasparente e richiudibile, separato da quello dei liquidi e posizionarli sul nastro per farli ispezionare dagli addetti alla sicurezza dell’aeroporto;

9) Se indossate un microinfusore (‘pompa da insulina’) o un sensore per il monitoraggio continuo della glicemia (Cgm) informatene gli addetti alla sicurezza prima delle procedure di controllo; per alcuni device l’azienda produttrice consiglia di evitare di entrare negli scanner dell’aeroporto (si può richiedere eventualmente una perquisizione manuale);

10) Non mettere mai l’insulina nel bagaglio da spedire perché potrebbe risentire degli importanti sbalzi di temperatura e di pressione nella stiva dell’aereo. Dopo il viaggio osservare il contenitore (o la penna) con attenzione prima di iniettare il bolo di insulina e in caso di aspetto anomalo, cambiare flacone (o penna).

Se si viaggia con l’auto, una cosa è particolarmente importante:
  • misurarsi la glicemia prima dell’inizio del viaggio e poi a intervalli regolari. L’obiettivo più importante è di evitare l’ipoglicemia. I rimedi rapidi come glucosio o succo d’arancia devono essere sempre a portata di mano.
Chi viaggia in aereo, deve tenere presente soprattutto una cosa:
  • Tutto il necessario per la cura del vostro diabete va trasportato nel vostro bagaglio a mano, questo per evitare una eventuale perdita o furto. Inoltre ,cosi facendo, si può evitare uno sbalzo termico che potrebbe danneggiare l’insulina, le strisce reattive e le altre apparecchiature
Tenere al riparo dal calore

Insulina e strisce reattive sono sensibili al calore (oltre 30°C). Non devono essere esposte alla luce solare diretta, perché questo le danneggerebbe o ne comprometterebbe l’efficacia.

  • Per proteggerle esistono borse speciali per kit per diabete con refrigerazione (per es. borse frigo Frio);
  • Una volta sul posto, conservare l’insulina e le strisce nel minibar o nel frigo dell’hotel;
  • In auto è d’aiuto una piccola borsa termica. Fare attenzione a lasciare una distanza sufficiente tra il siberino e l’insulina e le strisce reattive. Queste non devono essere esposte direttamente al freddo;
  • Misurarsi la glicemia sempre solo all’ombra.
Consigli per le emergenze
  • Quando siete in viaggio con un gruppo, almeno uno dei componenti del gruppo dovrebbe essere informato sul diabete e sapere che cosa fare in caso di emergenza per un’ipoglicemia;
  • Si consiglia di portare con sé un tesserino per l’emergenza (tesserino di diabetico) in inglese o nella lingua del posto;
  • Nel luogo di vacanza, informarsi sul medico più vicino o su un ospedale nelle vicinanze;
  • Informarsi in precedenza dal produttore dell’insulina se l’insulina utilizzata è disponibile nel paese della vacanza – eventualmente anche sotto altro nome;
  • Se il kit per il diabete dovesse andare perduto durante la vacanza, i venditori per corrispondenza di tali kit in generale spediscono il rimpiazzo anche per posta direttamente nel luogo di vacanza. Spesso mettono anche a disposizione gratuitamente un microinfusore per le vacanze;
  • Chiedere alla propria assicurazione se rimborsa i costi delle cure all’estero.

News correlate

Instagram

Iscriviti alla Newsletter
Inserisci il tuo indirizzo e-mail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi